Bacche e alcuni frutti contro il morbo di Parkinson

Gli uomini che consumano regolarmente cibi ricchi di flavonidi, gli antociani, contenuti in una varietà di bacche e nelle arance, mele, tè verde, vino rosso, hanno notevoli possibilità di ridurre il rischio di sviluppare il morbo di Parkinson, con un’efficacia superiore a quella che si sviluppa sulle donne. Questo ciò che è emerso in seguito ad una nuova ricerca della Harvard School of Public Health negli USA.

Questo è stato il primo studio realizzato per testare l’efficacia dello spettro dei flavonidi nella dieta degli uomini relativamente al rischio dell’insorgenza del morbo di Parkinson.

I risultati della ricerca hanno dimostrato che i flavonidi chiamati antociani hanno effetti neuroprotettivi, riducendo del 40% il rischio di insorgenza del morbo di Parkinson negli uomini e del 25% nelle donne.

Il morbo di Parkinson è un disturbo neurologico in cui con il sopraggiungere della morte di alcune cellule del cervello provoca l’incapacità di controllare i movimenti. Purtroppo uno dei problemi è che la terapia farmacologia, per questa malattia, è in gran parte inefficace.

Frutti di bosco. (Bacche)

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *