Forshmark, patè di aringa salata

Il Forshmak o patè di aringhe salate, è un antipasto freddo della cucina ebraica. Il forshmak migliore è quello preparato direttamente nelle famiglie ebraiche, in quanto ogni nonna, ebrea, ha il suo preziosissimo segreto. Tuttavia, il nostro forshmak, che abbiamo preparato con l’aggiunta delle prelibate olive verdi di Cerignola e della crema di formaggio Philadelphia è risultato delizioso e soffice, al punto che l’abbiamo mangiato interamente tutto in una sola volta.

Ingredienti per il Forshmak

  • Aringa salata: 1
  • Mela granny smith: metà
  • Cipolla: 1
  • Pane bianco: 1 fetta
  • Olive verdi di Cerignola: 8-10
  • Burro: 80 grammo
  • Crema di formaggio Philadelphia: 2 cucchiai da tavola
  • Uova: 1
  • Crostini o pane tostato: a piacere

Ingredienti per il patè di aringa salata, Forshmak

Preparazione del Forshmak

  1. L’aringa da noi utilizzata è l’aringa atlantica lavorata dall’industria alimentare russa di San Pietroburgo, infatti l’aringa salata (in russo “Silodka”) è un cibo molto popolare, in Russia, che viene consumato con patate lesse e/o cipolla crude. Suggeriamo a chi vorrà preparare questo squisito patè utilizzando le aringhe salate reperibili in Italia, che sono più salate, più sottili e confezionate a filetti in buste di plastica trasparenti, di mettere i filetti in una ciotola immersi in latte fresco, la sera precedente all’utilizzo e lasciarli a bagno tutta la notte.

Scatola di aringhe salate, preparate in Russia

  1. Cucinare l’uovo sodo, in un tegamino con acqua in ebollizione per circa 10 minuti;
  2. bagnare nel latte la fetta di pane e poi spremerla;
  3. mettere nel frullatore i filetti di aringa, le olive snocciolate, cipolla e mela sbucciata tagliate a pezzi, l’uovo sodo sgusciato, la fetta di pane ben sgocciolata dal latte;
  4. frullare tutti gli ingredienti, estrarre la crema ottenuta dal frullatore e metterla in una ciotola;
  5. aggiungere il burro, morbido, e la crema di formaggio Philadelphia, mescolare bene lacrema, quindi riporre in frigorifero per 1 ora;
  6. generalmente prima di servire il forshmark viene messo in un vassoio o un piatto formando la figura di un pesce;
  7. noi l’abbiamo preparato su crostini di croccante pane tostato, adornato con ciuffi di prezzemolo.

Patè di aringa salata, Forshmak

1 reply
  1. Paolo
    Paolo says:

    Ottima ricetta, Alfredo! Come al solico hai fatto centro…
    Di olive di Cerignola ne trovo a tonnellate (vivo ad una ventina di Km da Cerignola) ma di filetti di aringa salata nemmeno l’ombra!
    Quei filetti russi li ho gustati sia a Mosca che in Ucraina, dove sono comunissimi e non salatissimi come le arighe che si vendono in Italia.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *