Panettone della Pasqua russa

Questo che pubblichiamo è il panettone “кулич (kulic)” che preparano i russi per la Pasqua ortodossa che quest’anno si celebra domenica 19 aprile. Vi sono molte ricette, in proposito, e a volte non si sa quale scegliere. Questa ricetta speciale nasce dalla tradizione della nostra famiglia la sua particolarità è dovuta a una porzione di impasto che viene bollita nel latte con miele naturale e burro fuso.

Questa porzione di impasto, circa un sesto del totale, viene poi impastato con la totalità dell’impasto. Alla fine si forma un cilindro con l’impasto e si fa rotolare sullo zucchero.

Quest’ultima azione rende la pasta più soffice e leggera con un colore giallo crema come deve essere un vero e proprio panettone di Pasqua.

Gli ingredienti utilizzati sono quelli sufficienti per preparare 2 panettoni di medie dimensioni.

Ingredienti per il panettone Pasquale

  • Farina 00: 1,5 kg.
  • Uova: 6
  • Latte intero: 500 gr.
  • Zucchero: 300 gr.
  • Lievito di birra: 2 panetti da 25 gr.
  • Burro: 250 gr.
  • Crema di panna: 5 cucchiai da tavola
  • Uva sultanina: 70 gr.
  • Pinoli: 50 gr.
  • Miele naturale: 1 cucchiaio da tavola
  • Vanillina:1 bustina
  • Sale: 2 pizzichi
ingredienti per il Panettone russo

ingredienti per il Panettone della Pasqua russa

Preparazione del panettone pasquale

  1. Far bollire un bicchiere di latte con un cucchiaio di miele e una tazza di farina;
  2. in una piccola pentola, con fondo termico, fondere e portare a ebollizione , quindi, immettere in questa l’impasto ottenuto precedentemente e miscelare continuamente cuocendo a fuoco minimo, fino a far assorbire in esso tutto il burro. Togliere la pentola dal fuoco e far raffreddare fino a che il tutto sia tiepido;
  3. nell’attesa che l’impasto si raffreddi, in una grande zuppiera sciogliere il lievito in latte tiepido;
  4. aggiungere una tazza di zucchero, la vanillina, la crema di panna, il sale, quindi gradatamente, la farina miscelando per amalgamare fino a ottenere un impasto morbido;
  5. aggiungere, ora, l’impasto cotto e raffreddato e, impastare il tutto per circa 15 minuti;
  6. separare i tuorli delle uova dagli albumi, e miscelare con lo sbattitore elettrico ad alta velocità, per farli montare a neve;
  7. aggiungere nell’impasto i tuorli d’uovo uno ad uno, cioè mettere il secondo quando il primo si è perfettamente amalgamato, e così via;
  8. completato l’assimilazione della uova aggiuingere gli albumi montati a neve e lavorare, con le mani, l’impasto accuratamente;
  9. l’impasto dovrà risultare leggermente appiccicoso alle mani;
  10. formare una sfera con l’impasto e immetterlo in una grande ciotola, per lievitare, coprendola con un asciugamano umido, riporla in un posto tiepido per 3-4 ore, durante questo periodo l’impasto dovrà essere lavorato brevemente 2-3 volte. Alla fine della della lievitazione aggiungere l’uva sultanina e i pinoli;
  11. mettere un pò di farina sulla spianatoia (un paio di cucchiai), 100 gr. di zucchero, quindi mettere su questi l’impasto e lavorare energicamente per 15 minuti, di tanto min tanto battere la pasta sulla spianatoia ( più tempo si lavora l’impasto e più aria verrà assimilata nel panettone);
  12. dividere in due l’impasto ottenuto e metterli in due forme, lasciar riposare 30-40 minuti;
  13. sbattere un tuorlo d’uovo e spalmarne un pò sui due panettoni, quindi, cospargere su di essi i pinoli;
  14. riscaldare il forno a 180 gradi, immettere le due forme con i panettoni a attendere 10-15 minuti, quando sopra i panettoni si comincerà a formare una crosta leggermente brunita ridurre la temperatura del forno a 140-150 gradi, lsciar cuocere per circa 1 ora o poco più, verificare con uno stuzzicadenti se la pasta, all’interno dei panettoni, è asciutta i panettoni sono pronti e possono essere sfornati;
  15. tagliare il panettone solo quando sarà completamente freddo.
Panettone della Pasqua russa

Panettone della Pasqua russa

Fette di panettone della Pasqua russa

Fette di panettone della Pasqua russa

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *