Fagioli con le cotiche

Il fagiolo contiene molo zinco che, nel nostro organismo, partecipa alla sintesi dell’insulina; inoltre contiene altri ormoni importanti e insostituibili aminoacidi. Questo è il perchè i medici dietologi raccomandano di includere, i fagioli, più spesso nella nostra alimentazione. I fagioli secchi, prima di poter essere consumati, devono essere tenuti a bagno in acqua fredda per circa 12 ore, quindi, devono essere cotti in acqua a fuoco medio affinchè, siano molto morbidi.

La cotenna del maiale, è noto che sia un forte afrodisiaco, infatti contribuisce a stimolare la libido (appetito sessuale).

Con l’abbinamento dei fagioli con le cotiche si ottiene un piatto molto saporito, specialmente se i fagioli e le cotiche sono stufate con l’aggiunta dei capperi.

Ingredienti

Cotenne di maiale: 200 gr.
Fagioli: 200 gr.
Cipolla: 1
Pomodoro: 1 grande
Capperi: 15-20
Finochio selvatico: qualche ciuffo
Olio d’oliva extravergine: 3-4 cucchiai

Preparazione

  • Mettere a bagno i fagioli, in acqua fredda, la sera precedente con l’aggiunta di mezzo cucchiaino di bicarbonato, in tal modo la pelle si ammorbidirà e sarà più facile e veloce la cottura;
  • dopo, togliere dall’acqua e lavare bene i fagioli, metterli a bollire in una pentola con poca acqua per cuocerli e intenerirli;
  • mettere le cotiche in acqua bollente, quindi, pulirle raschiandole con il coltello;
  • mettere l’olio in un tegame con la cipolla tagliata a cubetti, farla imbiondire a fuoco medio e aggiungere il pomodoro tagliato in piccoli pezzi;
  • dopo 5 minuti di cottura del sugo aggiungere le cotiche arrotolate e tagliate a fettine tonde;
  • aggiungere un bicchiere di acqua, i capperi e coprire il tegame, lasciando cuocere così 10 minuti;
  • ora aggiungere i fagioli bolliti, il finocchio selvatico sminuzzato e cuocere tutto insieme 10-15 minuti;
  • assaggiare se necessita un’aggiunta di sale, e poi spegnere il fornello;
  • attendere 10 minuti, quindi, porzionare e servire la pietanza calda.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *