Margarina, enormi danni alla salute pubblica

Ancora una volta ci troviamo a pagare, in termini di salute, i danni al nostro organismo provocati dai prodotti artificiali. Recentemente si è avuta la conferma, dopo le ultime ricerche scientifiche, degli enormi danni che provoca all’organismo umano l’ingestione attraverso gli alimenti dei “Grassi Vegetali Idrogenati” utilizzati su larga scala dall’industria alimentare di tutto il mondo.

Il prodotto principalmente colpevole è la “Margarina“, ma non solo questa, che contiene un enorme quantità di Grassi Vegetali Idrogenati.

L’idrogenizzazione dei grassi vegetali è necessaria all’industria alimentare per renderli più solidi e più difficilmente deteriorabili, ottenendo, quindi, una maggiore possibilità di conservazione; purtroppo troviamo questi elementi, tossici e dannosi per l’organismo, nei prodotti alimentari di uso più comune, in tutti i prodotti semilavorati, come in tutte le creme (maionese industriale) preparati in polvere per creme, pasta a sfoglia surgelata, merendine, ecc…

Purtroppo i consumatori vengono tenuti all’oscuro dei risultati ottenuti mediante le ricerche scientifiche che furono fatte parecchi anni addietro e che avevano già evidenziato il danno alla salute che questi grassi vegetali idrogenati provocano ma, come è normale abitudine in Italia gli organi di informazione TV, radio, giornali e riviste si sono guardati bene dal propagandare questa importantissima notizia, per non ledere gli interessi dell’industria alimentare.

Questi stessi organi di informazione hanno sempre pubblicizzato della bontà e utilità per la salute, per esempio della margarina che , come pubblicizzato, si diceva non contenesse colesterolo mentre era ricca di vitamine; gli stessi medici e dietologi hanno sempre raccomandato l’uso di margarina in sostituzione del burro e, dell’olio di semi anzichè l’olio d’oliva, a scopo dietetico e per limitare l’ingestione di grassi.

Solo adesso riusciamo a prendere coscienza dell’assurdità delle raccomandazioni e della pubblicità, che ancora non cessa, in quanto vengono continuamente in tutte le TV, pubblicizzati prodotti alimentari lavorati esclusivamente con margarina e con prodotti contenenti grassi vegetali idrogenati.

Nessuno si è mai preoccupato dell’alterazione della struttura delle molecole dell’olio vegetale e dei grassi vegetali portati a temperature di circa 200° per idrogenarli e renderli più solidi, dando così origine a questi maledetti grassi.

Ora gli scienziati sanno con precisione, senza ombra di dubbio, che i grassi vegetali idrogenati danneggiano in modo catastrofico il nostro sistema cardiovascolare a livello cellulare e hanno denominato, giustamente, questo “grasso assassino“.

La nuova scienza ha accertato che i grassi vegetali idrogenati sono responsabili dell’insorgenza di malattie come: aterosclerosi, infarto miocardico, cancro, obesità e, anche, morte improvvisa. Negli USA, dove l’industra dei fast-foods è più fiorente e, l’utilizzo in questi, per la preparazione delle pietanze, dei grassi vegetali idrogenati e delle margarine in particolare è più elevato, si riscontra una vera e propria epidemia di obesità e moltissime morti improvvise per infarto del miocardio.

Ciò è stato riscontrato principalmente tra le persone che hanno consumato regolarmente prodotti che utilizzavano margarine e grassi vegetali idrogenati.

Purtroppo c’è da prendere atto che è impossibile utilizzare solo prodotti che non sono trattati con grassi vegetali e margarine, idrogenati, anche se teoricamente non sarebbe impossibile; quindi la raccomandazione, se ci preoccupiamo della nostra salute, è quella di privilegiare i prodotti privi di questi grassi e margarine o che ne contengano percentuali inferiori al 3-4% (da parte nostra cerchiamo di evitarli del tutto).

Questi grassi li troviamo anche in quasi tutti i prodotti dolciari, brioches, tortine, patatine e chips vari, gelati, ecc… Evitare di consumare pseudo-pasti nei vari MacDonalds e altri fast-foods, dove tutte le pietanze sono piene di grassi vegetali e margarine, idrogenati.

Ugualmente è meglio rinunciare di acquistare prodotti come bastoncini di pesce pronti per la frittura, tortellini e simili, polpette pronte, pasta a sfoglia surgelata, maionese, e, tutto ciò che è già pronto e fritto, oppure per tutti questi tipi di prodotti, se proprio si desidera acquistarli, leggere attentamente sulla confezione gli ingredienti utilizzati per la preparazione; tra questi non devono esserci: grassi vegetali idrogenati, margarina idrogenata o non idrogenata, oli vegetali generici (cioè di semi vari).

Nota a margine: Il consiglio è di diffidare sia dei “Grassi Vegetali, delle Margarine e degli Oli, idrogenati”, sia dei “Grassi Vegetali, delle Margarine e degli Oli, non idrogenati”, in quanto questi ultimi non sono migliori di quelli idrogenati, ma la differenza è che i primi sono molto pericolosi per la salute, i secondi sono abbastanza pericolosi, la differenza quindi è molto marginale.
In Danimarca e in Olanda già da parecchi anni sono stati messi al bando i prodotti contenenti questi ingredienti; in Svizzera lo scorso anno.

12 replies
  1. cometa
    cometa says:

    La vallè con omega3 non contiene grassi idrogenizzati. Infatti non è scritto sulla confezione. Se non fosse vero con i controli finirebbero in galera!

  2. Alfredo & Elena
    Alfredo & Elena says:

    Ciao Cometa, abbiamo letto il tuo commento a questo articolo e, ribadiamo che ognuno è libero di fare le sue scelte alimentari, ma riguardo alla tua affermazione ti riporto a quanto da noi scritto nella nota a margine. In merito tra gli ingredienti della margarima vallè con omega3 risultano presenti, come scritto sulla confezione “olii vegetali non idrogenati 60%” guarda questo link: http://lola.forumup.it/about13915-lola.html
    Un saluto cordiale,
    Alfredo & Elena

  3. mariannamaya
    mariannamaya says:

    60% corrisponde alla quantità di oli contenuti nel prodotto il resto 40% è acqua (quindi è la totalità dei grassi che non è idrogenata!)

  4. Luca
    Luca says:

    Da più di dieci anni tutte le marche più famose di margarine (foglia d’oro, valle’…ed altre) non utilizzano più l’idrogenazione; sono le margarine da tavola soffici o cremose. E sono praticamente a grassi “trans zero” con valori presso al di sotto anche del burro, dove gli stessi grassi trans sono prodotti da dei batteri. Putroppo non esiste in italia una legge che vieti l’drogenazione e ci sono prodotti idustriali che la utilizzano.

    Personalmente penso che sia giusto avere la scelta tra tutta la gamma: olio, margarina e burro e poter utilizzare in tutta tranquillità i prodotti solo in base alle necessità ed alle ricette 🙂

  5. ClaudioV
    ClaudioV says:

    Gentilissimi Alfredo & Elena,

    Sono Claudio un biotecnologo e lavoro per il controllo qualità dei prodotti Valle’ Italia.
    Intervengo solo per rassicurare voi ed i lettori del vostro Blog (che per altro seguo con attenzione piacere) che nei nostri prodotti non viene assolutamente fatta nessuna azione di idrogenazione. Le margarine Valle’ in particolare, vengono semplicemente prodotte con un processo di emulsione e poi raffreddandole si solidificano tramite cristallizzazione.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Margarina

    Il benessere ed il gusto sono priorità assolute per la nostra azienda e cerchiamo di dimostrarlo in ogni nostra scelta.
    come nota finale voglio solo aggiungere che
    Valle’ Italia nel 2008 ha firmando una “carta degli impegni” con il Ministero della Salute francese (PNNS), impegnandosi a migliorare il profilo nutrizionale ed organolettico dei propri prodotti diventando, con ancor piu’ forza, garante della perfetta combinazione tra gusto e benessere.

    Vi saluto e vi prego di contattarmi per qualsiasi domanda su
    http://www.lavalledelbenessere.com

    od anche tramite facebook
    http://www.facebook.com/home.php?#!/profile.php?ref=profile&id=100000482836057

  6. Alfredo & Elena
    Alfredo & Elena says:

    Gentilissimo Claudio V.,
    abbiamo apprezzato il tuo commento al nostro articolo che abbiamo pubblicato in base alle notizie diffuse dagli organi di stampa, in quel periodo, in merito ai grassi vegetali idrogenati e non idrogenati, in quanto anche i non idrogenati sono meno dannosi, ma dannosi. Comunque riteniamo che sia meglio utilizzare un prodotto naturale come lo è il burro. Io personalmente utilizzo esclusivamente olio extravergine di oliva di qualità, mia moglie che è russa utilizza il burro ma molto limitatamente da quando siamo in Italia. E noi siamo convintissimi che tu utilizzi burro, non margarina, per te e la tua famiglia. Indipendentemente da quanto diffuso e quanto abbiamo pubblicato, nella mia famiglia, non abbiamo mai utilizzato olio di semi e margarina. Ti salutiamo cordialmente, Alfredo & Elena

  7. ClaudioV
    ClaudioV says:

    Ti assicuro che non farei questo lavoro se non fossi sicuro di quello che scrivo.
    Personalmente uso sia l’olio, che il burro, che la margarina.
    Dipende quello che faccio in cucina, ti confesso che sono prima di tutto un appassionato di cucina e molto wspesso mi diletto tra i fornelli.
    Per farti solo un esempio uso la margarina per le torte dove ho bisogno di sofficità

    Sulle margarine idrogenate sono d’accordo con te.. anzi sono il primo a controllare soprattutto sulle confezioni di dolci preconfezionati se è stata utilizzata …e quindi evito l’acquisto.

    Il mio solo desiderio è quello di fare un po’ d’informazione oggettiva

    Ti saluto cordialmente
    Claudio

  8. Paolo R
    Paolo R says:

    Scusi Sig. ClaudioV, la sua opinione è certamente frutto dei dati che lei ha in possesso, ma non credo la possa etichettare oggettiva lavorando per il produttore citato.

  9. Roberta
    Roberta says:

    Volevo sapere se ci sono alimenti che contrastano i danni recati dai grassi idrogenati. Io consumo tutti i giorni fiocchi d’avena bio in forma di porridge e alghe (non tutti i giorni), tipo kombu nelle minestre, nori, arame e ijiki, possono aiutare questi alimenti?

  10. Alfredo & Elena
    Alfredo & Elena says:

    Ciao Roberta, importante e non consumarne di grassi idrogenati ma anche quelli non idrogenati, che sono ugualmente tossici, meno dei primi, ma tossici. Fai bene a consumare questo tipo di prodotti. Vorremo chiederti dove trovi le alghe NORI in che negozi o in quale catena di supermarket. Perchè in quelli che abbiamo cercato non siamo riusciti a trovarle. Cordiali saluti Alfredo & Elena.

  11. Simona
    Simona says:

    Il burro è ugualmente dannoso della margarina: Burro 65% di grassi saturi, Margarina 33,8-71,5% di grassi saturi (Fanno aumentare soprattutto LDL e VLDL), Olio d’oliva 77% di grassi insaturi (Abbassa il tasso di colesterolo e migliorano il tasso di HDL). Chi dice che il burro è meglio della margarina fa un grosso errore; sono entrambi da evitare, molto meglio l’olio d’oliva, che se usato nelle giuste quantità fa bene alla salute.

  12. Alfredo & Elena
    Alfredo & Elena says:

    C’è un particolare che dimentichi o non sai: la margarina non è naturale ed ottenuta con grassi vegetali idrogenati o non idrogenati, dannosissimi per la salute. A differenza del burro che è alimento naturale e per legge deve contenere almeno 80% di grasso naturale a differenza della margarina.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *