Origano

origanoL’Origano “Origanum vulgare” è una pianta erbacea delle Labiate, selvatica e spontanea, molto diffusa nell’Italia meridionale dove viene usata in gastronomia per aromatizzare salse, insalate, pietanze, carne, pizze. Questa pianta è diffusa anche nell’Europa meridionale, nell’Asia occidentale, centro America. Dall’origano si ricava anche un olio essenziale che viene utilizzato in profumeria. I rametti delle piante una volta raccolti si fanno essiccare e si sbriciolano, con le dita, le piccole foglioline in modo da ottenere la polvere di origano (simile a quella che si trova in commercio, in bustine).

Le sostanze contenute nell’origano sono:

  • Olii essenziali, alcool amilico, acetato di bornile, timolo,
  • carvacrolo, cimolo, timochinone, tannino, gommoresina.

Per effetto delle sostanze l’origano ha proprietà:

  • Battericide
  • Disinfettanti

quindi, l’origano è ottimo per le seguenti patologie:

  • Asma bronchiale, bronchite (cronica e umida).
  • Infiammazione delle vie respiratorie, tosse, pertosse, tubercolosi.
  • Reumatismi (acuti e cronici), spasmi, emicrania, torcicollo.
  • Aerofagia, meteorismo, inappetenza, difficoltà digestive, diarrea, dispepsia.
  • Frigidità sessuale (l’origano ha un effetto afrodisiaco).
  • Idropisia addominale, clorosi, parassitosi, piaghe, mal di mare.
  • Mal di denti (l’olio di origano è un buon sedativo).
Nota a margine: Se si prepara un infuso di origano potrà essere utilizzato nell’acqua per il bagno come rilassante oppure per lavare i capelli per rinforzarli.
pianta Origano

pianta Origano

1 reply
  1. alex
    alex says:

    funziona anche per perdere la memoria ci si puo fare le canne origano camomilla noce moscata melissa evaleriana e 1 pizzico di papavero son sicuro che parti come 1 razzo verso mondi migliori uauuuuuuuuuuuuuuuuuu

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *