Triglie di scoglio fritte

La triglia di scoglio è molto diffusa lungo tutte le nostre coste è un pesce dalle carni molto pregiate ed è la regina della frittura di pesce napoletana “frittura mista di triglie, gamberi e calamari”. La triglia è considerata una prelibatezza tanto è vero che nell’antichità veniva pagata con argento puro e in Turchia era abitualmente servita al tavolo del Sultano.
Attualmente, la triglia di scoglio, è uno dei pesci più costosi, salvo che nei periodi in cui si pesca abbondantemente ed ha un prezzo più accessibile. Il sapore di questo pesce è dolce e delicato ed è ottimo fritto per il suo sapore e aroma meravigliosi, logicamente la frittura deve essere preparata nel modo corretto, con abbondante olio che le deve sommergere durante la cottura.

Ingredienti per le triglie di scoglio fritte

  • Farina: q.b.
  • Olio di semi di girasole, per friggere: 1 lt.
  • Sale: q. b.

Ingredienti per le Triglie di scoglio fritte

Preparazione delle triglie di scoglio fritte

  1. Squamare, eviscerare e lavare accuratamente le triglie ad acqua corrente;

Triglie di scoglio pulite e lavate

  1. infarinare, le triglie e scrollarle dalla farina in eccesso;

infarinatura delle triglie

  1. utilizzare una friggitrice per fornello o, una padella classica, versarvi tutto l’olio e farlo riscaldare bene, quando verranno immerse le triglie, dovrà ribollire;
  2. friggere le triglie, 4-5 per volta, fino a quando l’olio cesserà di ribollire e fino a doratura del pesce;

triglie di scoglio durante la frittura

  1. prelevare il pesce dall’olio con una schiumarola e depositarlo, su carta assorbente per cucina, in un vassoio;
  2. servire le triglie calde, condite con sale quanto basta.

Triglie di scoglio fritte

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *