Capitone, fritto

Il “Capitone Fritto” è un piatto tipico, tradizionale, della cucina napoletana per il cenone della vigilia di Natale e/o per il cenone di San Silvestro (31 dicembre) o, fine anno. Il capitone non è altro che la femmina dell’anguilla, quando è abbastanza grossa e lunga. È un pesce serpentiforme e può raggiungere la lunghezza di 1 metro e non di rado anche 1,50 con un peso che eccezionalmente può raggiungere circa 6 kg.

Le carni del capitone sono bianche e tenere, molto nutrienti, ricche di sostanze necessarie all’organismo umano (omega3, vitamine A, B1,C; calcio, ferro, fosforo, potassio, sodio; proteine, grassi, carboidrati); sono anche abbastanza grasse e per questo è bene non abusarne nel consumo.

Ingredienti per il capitone fritto

  • Anguilla (capitone): 1 di circa 1 kg.
  • Olio per friggere: abbondante
  • Sale: q. b.
  • Limone: 1-2 a piacere
Ingredienti per il Capitone fritto

Ingredienti per il Capitone fritto

Preparazione del capitone fritto

  1. Cospargere un po’ di sale sulla pelle del capitone, per facilitare la rimozione della parte vischiosa della pelle;
  2. con le forbici o un coltello, tagliare la pancia e pulire dalle interiora;
  3. lavare bene il capitone e tagliarlo a pezzi da 5 a 10 centimetri;
  4. mettere abbondante olio per la frittura, nella padella e farlo riscaldare bene;
  5. infarinare i pezzi di capitone e immergerli nell’olio molto caldo, in modo che frigga rapidamente all’esterno, quindi, abbassare leggermente il fuoco e continuare la cottura per circa 15 minuti, capovolgendo i pezzi di tanto in tanto;
  6. a cottura ultimata prelevare dalla padella e comporre nei piatti contornando con fettine di limone e servire caldo, cospargere, eventulmente sulle carni qualche goccia di limone.
porzione di Capitone fritto

porzione di Capitone fritto

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *