Il cappero

КаперсыIl cappero, questo piccolissimo prodotto alimentare immancabile nelle nostre dispense, non è altro che il germoglio di un bellissimo fiore bianco e rosato somigliante a una piccola orchidea. Questa pianta “Capparis spinosa” della famiglia delle “Capperidaceae” è tipica del clima mediterraneo, ha le foglie carnose di colore verde scuro, cresce spontaneamente su terreni e rocce di origine vulcanica e aridi. La pianta del cappero resistemolto bene alla scarsità di acqua, cresce a forma di cespuglio, ha una base a tronco legnoso e rami erbacei. In Italia i capperi di migliore qualità si producono nelle isole di Pantelleria nel canale di Sicilia in prossimità della Tunisia e di Salina nelle isole Eolie a nord della Sicilia.

Conosciuto fin dall’antichità quando a questo germoglio venivano attribuiti anche poteri afrodisiaci.

La raccolta del cappero inizia nella primavera inoltrata e finisce con la fine dell’estate o primissimi giorni dell’autunno, questa viene effettuata esclusivamente a mano e periodicamente, circa ogni 10 giorni, si ritorna a raccogliere dalle stesse piante che nel frattempo hanno prodotto nuovi germogli.

I capperi più piccoli sono quelli di qualità migliore. In cucina per i nostri alimenti questo ingrediente ha il potere di conferire un sapore tutto suo particolare che impreziosisce la pietanza e, sono state create innumerevoli ricette per saporitissimi piatti con l’impiego dei capperi, in moltissime di queste, abbinati con le olive nere.

Nello stato di Israele si produce, sembra impossibile, un miele di capperi, logicamente da api che secernono il nettare dai fiori della pianta del cappero.

Il procedimento per la preparazione dei capperi per l’alimentazione è alquanto lungo e laborioso in quanto il germoglio appena raccolto è amaro e quindi va salato, pressato e, dopo un periodo di riposo sotto sale, lavato, infine il prodotto è commestibile e, conservato sotto sale o sotto aceto.

E’ possibile ottenere un olio che migliora l’abbronzatura e protegge dai raggi ultravioletti, facendo macerare i capperi in olio di oliva.

Questo germoglio è utile al nostro organismo perchè:

  • i flavonidi (uno di questi la “rutina” sciolto in acqua è un ottimo antiossidante),
  • resine, oli essenziali,  con le loro proprietà diuretiche, digestive e astringenti;
  • l’alcaloide capparidis in Israele e in Palestina utilizzato per produrre farmaci per la cura delle dermatiti allergiche;
  • ha proprietà di stimolante dell’organo epatico;
  • ancora in fase sperimentale, è quella di ridurre i livelli di colesterolo e dei trigliceridi e, quindi per effetto di ciò ridurre la pressione arteriosa migliorando difatti tutto il sistema cardiocircolatorio;
  • contiene sostanze, i “glucosilati”, che sembra abbiano un’azione anticancerogena.
  • dalla corteccia della pianta si estrae la “capperirutina” utile nel trattamento antireumatico;
  • l’estratto alcolico ha proprietà di analgesico e antinfiammatorio.

I capperi consumati prima dei pasti hanno il potere di essere un aperitivo stimolatore dell’appetito.

Каперсы

1 reply
  1. luca zero
    luca zero says:

    i capperi sono afrodisiaci e diuretici. Provare per credere

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *