Alimenti della Paleo Dieta

Paleo Dieta

Cos’è la Paleo Dieta? Nel corso dell’ultimo anno è aumentata considerevolmente la popolarità della dieta Paleo, questo stile di alimentazione ha anche l’appellativo di dieta dell’età della pietra o dieta delle caverne. In effetti si tratta di una dieta basata sul cibo delle antiche genti dell’età paleolitica, prima dell’inizio dell’agricoltura. Gli scienziati hanno scoperto che le persone, a quel tempo, erano più sane di oggi, non avevano problemi di obesità, diabete, ipertensione arteriosa.

La paleo dieta è qualcosa di molto controverso, perché in effetti, ha i suoi sostenitori ed i suoi detrattori.

I detrattori sostengono che in quell’epoca le genti erano più sane in quanto la loro vita era molto più breve, quindi, morivano più giovani e più difficilmente contraevano malattie che normalmente sopraggiungono nell’età avanzata.
Inoltre, il sistema di vita di quell’epoca era totalmente diverso di quello attuale, si viveva costantemente in movimento e fisicamente attivi e lo stile alimentare non poteva danneggiarli.

L’uomo moderno non può sostenere il grosso apporto di proteine dell’alimentazione del paleolitico.
Comunque sono tutti concordi che la paleo dieta è pericolosa per coloro che hanno problemi renali o altri problemi, pertanto è opportuno che ognuno decida per se stesso, in base al suo stato di salute e consultandosi con il proprio medico di famiglia quale potrà essere il miglior stile alimentare.
Per noi, in effetti, l’ideale sarebbe la dieta mediterranea, considerata la più equilibrata.

I sostenitori, della paleo dieta, sono convinti che questa dieta possa, ottimizzare lo stato di salute, ridurre al minimo il rischio di malattie croniche e agevola la perdita di peso.

La Paleo Dieta, è l’ormai dimenticato stile alimentare dei nostri lontanissimi antenati, tutti cacciatori e raccoglitori.

La Paleo Dieta ha sette principii fondamentali:

  1. Elevato apporto di proteine, 19-35% per i cacciatori raccoglitori, ciò è superiore allo stile alimentare contemporaneo, infatti attualmente assumiamo non più del 15% di proteine. Carne, pesce e altri prodotti di origine animale erano gli alimenti base della dieta paleo.
  2. Basso apporto di carboidrati, infatti, la principale fonte di carboidrati non amidacei sono frutta, verdura fresca, che dovranno fornire il 35-45% delle calorie giornaliere necessarie. Quasi tutti questi prodotti a basso indice glicemico vengono digerite e assorbite lentamente. Si ritiene, pertanto, che questi non provocano picchi dei livelli di zucchero nel sangue.
  3. Elevato apporto di fibre, ma non dal grano. I sostenitori, della Paleo Dieta, ritengono che si dovrebbero consumare cereali integrali che non producono grassi. Le verdure, però, contengono otto volte più fibre dei cereali integrali e sette volte in più dei cereali raffinati.
  4. Consumo moderato di grassi con prevalenza dei grassi monoinsaturi e polinsaturi con una equilibrata quantità di acidi grassi omega3 e omega6, che prevalevano nell’alimentazione dell’età della pietra. Ridurre al minimo possibile il consumo di grassi transgenici.
  5. Una maggiore assunzione di sodio e potassio. Gli alimenti crudi contengono 5-10 volte più potassio che sodio. Il metabolismo delle genti dell’età della pietra era adattato a questo regime alimentare. Il potassio e indispensabile per il corretto funzionamento di cuore, reni e altri organi. Una bassa quantità di potassio, nell’organismo, provoca ipertensione arteriosa, malattie cardiache ed ictus, che sono gli stessi problemi di un alta quantità di sodio. Attualmente le persone assimilano, in conseguenza del consumo di alimenti trasformati, circa il doppio di sodio rispetto al potassio.
  6. Mantenere l’equilibrio alcalino nella nutrizione. Dopo la digestione i prodotti provocano, nell’organismo, una reazione acida o alcalina. Produttori di acido sono: carne, pesce, cereali, fagioli, formaggi, sale. Produttori alcalini sono: frutta e verdura. La presenza di un eccesso di acido, nell’organismo, può provocare una perdita di massa muscolare, ossea, ipertensione arteriosa, aumento rischio di calcoli renali, aumento dell’asma.
  7. Elevato apporto di vitamine, minerali, antiossidanti e sostanze fitochimiche vegetali. Carne, frutta, verdura, forniscono un insieme completo, in quanto contengono vitamina A, C, B12 e tutto il resto dello spettro vitaminico. Si ritiene che molti minerali e vitamina B, contenuti nei cereali in grani interi, non vengono assorbiti bene dall’organismo.

Cosa si può mangiare nella Paleo Dieta

  • Carne di bovini allevati al pascolo.
  • Pesce e frutti di mare.
  • Frutta fresca e verdura.
  • Uova.
  • Noci e semi.
  • Olio sano (oliva, arachidi, semi di lino, macadamia, avocado, cocco).

Cosa non si può mangiare nella Paleo Dieta

  • Cereali.
  • Legumi (comprese le arachidi).
  • Prodotti Lattiero-Caseari, tutti.
  • Zucchero raffinato.
  • Patate.
  • Alimenti trasformati.
  • Sale.
  • Olio vegetale raffinato.
Alimenti della Paleo Dieta

Alimenti della Paleo Dieta

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *