Pizza al prosciutto

Pizza al prosciuttoQualche volta desideriamo avere una pizza più ricca della margherita con maggiori calorie e proteine e per questo possiamo utilizzare il prosciutto crudo che ha un ottimo sapore e ben si coniuga con gli ingredienti utilizzati per la pizza margherita originale. Il prosciutto crudo si ottiene con la lavorazione del cosciotto posteriore del maiale,inizialmente viene salato, a crudo, poi lasciato stagionare per molti mesi in locale possibilmente arieggiato.

100 grammi di prosciutto crudo contengono circa 500 calorie, circa 21 grammi di proteine e un elevato contenuto di sodio, esiste anche il prosciutto crudo magro che ha circa 156 calorie e 26 grammi di proteine.

Per questa pizza abbiamo utilizzato il prosciutto magro, dolce (più basso contenuto di sale), per un minore quantitativo di calorie.

Ingredienti

Impasto pizza

Farina 00 500 gr.
Lievito di birra metà panetto
Sale quanto basta

Condimento

Pomodori 250 gr.
Mozzarella 150 gr.
Prosciutto crudo 150 gr.
Olio di oliva extra vergine quanto basta
Basilico a gradimento
Sale quanto basta
Origano

Preparazione

  • Sciogliere il lievito in una tazza con acqua tiepida e con essa impastare la farina aggiungendo il sale;
  • quando l’impasto sarà elastico e morbido dividerla in panetti, ognuno dei quali sufficiente per una pizza, coprirli e lasciarli lievitare almeno 1 ora;
  • a fine lievitazione lavorare i panetti con le mani o con un mattarello, ottenendo così la base della pizza;
  • riscaldare il forno a 220 gradi infornare le basi di pizza, (quante è possibile metterne, di norma 2);
  • cuocere per 1 minuto le basi ed estrarle dal forno;
  • spalmare sulle basi pizza il pomodoro precedentemente sminuzzato, l’olio e l’origano e infornare la pizza;
  • dopo 5 minuti estrarla dal forno disporre la mozzarella e infornare nuovamente;
  • quando la mozzarella sarà sciolta togliere la pizza dal forno;
  • aggiungere le fette di prosciutto e il basilico e servire in tavola.

Pizza al prosciutto

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *