Salvia

salviaLa salvia è una pianta sempreverde formata da un piccolo arbusto erbaceo inizialmente e, legnoso dopo circa 1 anno di vita, con foglie vellutate ricoperte da un’impercettibile peluria, che emanano un odore fragrante.
Esistono moltissime varietà di salvia circa 500. La varietà che noi utilizziamo comunemente è la “Salvia Officinalis“, essa è utilizzata altresì in molti altri paesi non solo in gastronomia ma principalmente come pianta medicinale.

L’odore di questa pianta ricorda leggermente un mixer tra l’odore della resina dei pini, del bergamotto e della menta. Vagamente richiama l’odore del rosmarino.

La salvia contiene: olio essenziale (3% in ciascuna foglia), alcaloidi, canfora, acido glicerico, salvina, enzimi, vitamina B1, vitamina C, vitamina P, estrogeni, acidi organici, flavonidi, acido fenolico, acido fosforico, acido nicotinico, tannini, mucillagini e, tante altre sostanze più o meno utili per l’organismo.

La salvia è largamente utilizzata per l’alimentazione

  • In Italia è utilizzata moltissimo per il suo sapore forte anche con il rosmarino per la preparazione di salse con le quali si condiscono pesci, carni, pollame, salsicce casareccie ed è uno degli ingredienti nelle marinate per barbecue.
  • Diffusissimo il condimento, preparato in padella, “burro e salvia” per condire, ravioli, tortellini, tortelloni, agnolottipelmenivareniki russi, il tutto completato con una spruzzata di formaggio parmigiano reggiano.
  • Ottima per il suo sapore unico, qualche foglia aggiunta nel brodo o, sminuzzata in tortine rustiche o, sminuzzata con formaggi cremosi.
  • Ingrediente per melanzane, fagioli, funghi, ecc…
  • Con le foglie messe a macerare in alcool o, grappa o, vodka, ecc… si ottiene un ottimo elisir anche medicamentoso.

Alcune delle molte proprietà terapeutiche della salvia

E’ molto utile per l’organismo femminile in quanto:

  • cura i disturbi mestruali, favorendone il flusso;
  • ringiovanisce l’aspetto generale;
  • guarisce dalla frigidità, risvegliando la libido (appetito sessuale);
  • cura le infiammazioni del seno e la mastite, durante l’allattamento;
  • è utile nei disturbi della menopausa, vaginite, nonchè per uso esterno nei casi di emorroidi;
  • con l’infuso delle foglie si ottiene una tisana che anticamente veniva fatta bere alle donne affette da sterilità per riacquisire la fertilità attraverso il consolidamento delle pareti dell’utero si ottenevano maggiori probabilità di concepimento.
  • Viene usata in ginecologia per tutte le malattie infiammatorie.

Il brodo ricavato dalle foglie bollite è ottimo:

  • Per le malattie da raffreddamento come bronchite, mal di gola, raffreddore, tosse, asma, catarro, ecc…;
  • emostatico e astrigente;
  • diuretico utile per le malattie renali;
  • per gastrite, angina, infiammazione delle gengive, mal di denti;
  • per rafforzare la memoria, contribuisce a conservare la lucidità mentale;
  • cura svariate malattie cutanee, punture di insetti, attenua i sintomi di psoriasi, migliora l’esposizione ai raggi ultravioletti (solari) per una corretta abbronzatura.

salvia

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *