Calamari ripieni di Patate al forno

Calamari ripieni di Patate al forno

I calamari sono un cefalopode, marino, dalle ottime proprietà e dietetico. Oggi abbiamo preparato i Calamari ripieni di Patate al forno ottenendo un alimento estremamente gustoso e delicato.
Per le sue caratteristiche, questo, è un piatto idoneo sia per il pranzo che per la cena.
Se si desidera un ripieno diverso può sostituire le patate con ripieno a base di pesce e/o molluschi e pane grattugiato, o riso.

Ingredienti per i calamari ripieni di patate

  • Calamari di media grandezza: 5-6
  • Patate: 2-3
  • Sedano: 2 coste
  • Prezzemolo: 2 ciuffi
  • Zenzero grattugiato: 20 gr.
  • Limone: 1
  • Aglio: 2 spicchi
  • Salsa Worcester: 1 cucchiaino
  • Olio di oliva extravergine, sale, pepe nero, curry, altre spezie a piacere

Preparazione dei calamari ripieni di patate

  1. Svuotare il sacco dei calamari, senza romperlo, e sciacquarlo bene ad acqua corrente, estrarre gli occhi e la bocca, quindi sciacquare ad acqua corrente;
  2. Lessare le patate con la pelle fino a cottura completa, farle raffreddare, pelarle e schiacchiarle con uno schiacciapatate;
  3. in un tegame, versare un filo d’olio, gli spicchi di aglio, il prezzemolo, sminuzzati, lo zenzero grattugiato e farli soffriggere un paio di minuti;
  4. quindi, aggiungere la testa e i tentacoli dei calamari, sminuzzati finemente e far soffriggere tutto insieme per 3-4 minuti;
  5. poi mescolare le patate schiacciate con il composto dei tentacoli di calamari e condire con sale e spezie;
  6. riempire i sacchi dei calamari con il ripieno, preparato, non riempirli troppo altrimenti scoppiano durante la cottura in forno, chiudere i sacchi con uno stuzzicadenti;
  7. sistemare i calamari in una teglia di pirex e cospargerli con succo di limone e olio d’oliva;
  8. infornare e cuocere a temperatura di 180° per 20 minuti circa, finché saranno coloriti.
Calamari ripieni di Patate al forno

Calamari ripieni di Patate al forno

Calamari ripieni di Patate al forno

Calamari ripieni di Patate al forno

 

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *