Cavolo Cappuccio Marinato

Una ricetta per preparare rapidamente il Cavolo Cappuccio Marinato, a differenza del cavolo cappuccio acido, specialità dei Paesi dell’Est, per il quale bisogna attendere circa un mese perché sia pronto. Il nostro cavolo cappuccio marinato sarà pronto in poche ore, saporito e croccante. Se si desidera ottenere un colore più accattivante si può aggiungere, alla marinatura, un pizzico di curcuma o curry o zafferano.

Ingredienti per il cavolo cappuccio marinato

    • Cavolo Cappuccio: 1
    • Cipolle: 2
    • Aglio: 2-3 spicchi
    • Alloro: 2-3 foglie
    • Pepe rosa, nero, coriandolo, chiodi di garofano: un paio di grani per tipo
    • Aceto di vino bianco 6%: 2-3 cucchiai
    • Sale: 1 cucchiaio, circa
    • Zucchero: 1 cucchiaino

Ingredienti per il Cavolo Cappuccio Marinato

preparazione del cavolo cappuccio marinato

    1. Lavare il cavolo cappuccio ad acqua corrente, tagliarlo a strisce sottili e metterle in un ciotola capiente, quindi, tagliare anche le cipolle a strisce sottili, cospargere un po’ di sale e mescolare tutto con le mani, questa operazione per sollecitare la formazione di succo;
    2. in una pentola versare mezzo litro di acqua, aggiungere tutte le spezie, lo zucchero, sale q. b. per insaporire e portare a ebollizione a fuoco basso;
    3. versare il liquido della marinata, ottenuta, nella ciotola con il cavolo tagliuzzato e mescolare bene;

Aggiunta della marinata nella ciotola

    1. quando il tutto si sarà raffreddato sufficientemente mettere in 1 o 2 barattoli di vetro, o quanti ne occorrono e metterli in frigorifero, dopo un paio di ore il cavolo cappuccio marinato è pronto;
    2. il cavolo cappuccio marinato potrà esser consumato come ingrediente in insalate oppure semplicemente condito con olio d’oliva extravergine;
    3. particolarmente indicato da consumare con patate fritte, funghi, carne, salsicce.

Cavolo Cappuccio Marinato

2 replies
  1. ronni
    ronni says:

    …le cipolle come vengono utilizzate nella ricetta ?

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *