Insalata alle alghe marine

Салат с морской капустойIl nome di questa alga marina è “laminaria, fucus, sargassum”. E’ presente nel mare Ohostok a nord delle isole Kuriles (Curili), isole a nord del Giappone ma territorio russo, nel mar di Barents e, nel mar giallo cinese. L’alga marina è un elemento molto importante per la nostra salute e il benessere dell’organismo. E’ difficile trovare altri prodotti come le alghe marine “laminarie” che ci liberino dalle scorie e dalle tossine che si accumulano in abbondanza nel nostro organismo. Le alghe marine contengono tutte quelle sostanze e vitamine di cui l’organismo umano ha bisogno. Sono molto ricche di iodio, ferro e altre sostanze biologicamente attive che aiutano l’organismo ad assimilare lo iodio.

Una moltitudine di medici afferma che coloro i quali fanno uso di alghe marine nella loro alimentazione accrescono le proprie difese immunitarie e hanno più basso rischio di neoplasie. In questa insalata le alghe marine si associano con la barbabietola rossa, le foglie di lattuga e, l’aglio.

Ingredienti

alghe marine 200 gr.
barbabietola rossa 1
aglio spicchi 2
foglie di lattuga 5
olio extravergine di oliva 30 cl.
salsa di soia allo zenzero a piacere
succo di mezzo limone
sale quanto basta

Preparazione<

  • Lavare e bollire la barbabietola, pulire metà di essa e tagliarla a fette;
  • tagliare in piccoli pezzetti la metà rimanente e unirla con le alghe marine in una insalatiera;
  • aggiungere l’aglio spremuto o grattuggiato e, il sale;
  • in un piatto sistemare le foglie di lattuga e, disporre in circolo le fette di barbabietola ;
  • aggiungere nell’insalatiera l’olio, la salsa di soia e, il succo di limone;
  • miscelare un po’, disporre il tutto nel piatto al centro delle fette di barbietola, servire in tavola.

Салат с морской капустой

3 replies
  1. Irene
    Irene says:

    Buonasera, dove posso trovare questo tipo di alga?

  2. Irene
    Irene says:

    Grazie. Il nome di questa precisa alga marina è quindi : “laminaria fucus sargassum” ?

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *