Insalata per San Valentino con gamberi e caviale rosso

Abbiamo preparato questa insalata per San Valentino, chi vorrà prepararla per i suoi cari o per il suo amore rimarrà affascinato dalla tenerezza e il gusto indimenticabile. Se non si vuole lavorare molto consigliamo di comprare i gamberi precotti surgelati, già puliti e le olive snocciolate. Per la maionese consigliamo di prepararla in casa con questa ricetta, per evitare i prodotti in vendita che contengono grassi vegetali idrogenati e non idrogenati, da questa dipende molto il sapore dell’insalata.

Ingredienti dell’insalata per San Valentino

  • Gamberetti sgusciati: 200 gr.
  • Carote: 2
  • Olive snocciolate: 100 gr.
  • Aglio: 2 spicchi
  • Formaggio provolone dolce: 200 gr.
  • Caviale rosso: 2-3 cucchiai
  • Maionese fatta in casa: a piacere

Ingredienti dell'Insalata per San Valentino con gamberi e caviale rosso

Preparazione dell’insalata per San Valentino

  1. Lessare le carote intere, quindi, sbucciarle e grattugiarle;
  2. sminuzzare, finemente, le olive;
  3. grattugiare il formaggio con la grattugia, trafila media, per ortaggi;
  4. spremere gli spicchi d’aglio con lo spremi agli;
  5. far bollire 1-2 minuti i gamberetti, poi, colarli e tagliarli a pezzettini piccolissimi conservandone alcuni interi per la decorazione;
  6. in una insalatiera mescolare: olive, carote, aglio, formaggio, lasciandone un po’ per ornamento, aggiungere la maionese e mescolare accuratamente;
  7. per servire l’insalata prepararle a propria fantasia, non abbiamo creato due cuori, mettendo in un piatto due forme a cuore in cui abbiamo pressato l’insalata con un cucchiaio;
  8. sui cuori, ricavati, cospargere del formaggio poi contornare i brodi con carota grattugiata e disporre dei gamberetti e il caviale, adornare il tutto come nella foto sotto;
  9. mettere in tavola e questa sarà la sorpresa gastronomica per la cena romantica di San Valentino, con la persona amata.

Insalata per San Valentino con gamberi e caviale rosso

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *