Liquore amaretto

Ликёр АмареттоL’Amaretto è un liquore ottenuto con l’infusione in alcool di mandorle amare, la sua origine risale al sedicesimo secolo in Saronno città italiana in provincia di Varese nella regione Lombardia.

Questo liquore (una mistura, di mandorle amare, zucchero caramellato ed erbe, messa in infusione e miscelata nel brandy) ha un’origine molto romantica, perchè, il pittore “Bernardino Luini” che ebbe l’incarico di dipingere “l’Adorazione dei magi” nel Santuario si ispirò, per l’immagine della Madonna, a una bellissima donna di Saronno proprietaria della locanda in cui prese alloggio e della quale si innamorò, questa come ringraziamento gli donò questo liquore dal sapore amarognolo, ottenuto con le mandorle.

Adesso questo liquore viene preparato in tutta l’Italia e, con ingredienti e ricette differenti.
In questa ricetta pubblichiamo una nostra preparazione casalinga, di questo liquore forte e saporito, ottenuta con i semi delle prugne o, “susine” nere.
E’ possibile ottenere l’amaretto anche utilizzando i semi di albicocca o i semi di mele.

E’ bene tener presente che questo liquore possiede anche proprietà benefiche per la salute infatti, come è stato dimostrato dalle ricerche scientifiche, i semi di questi frutti sono ricchi in sostanze antiossidanti e in vitamina B17 che ha un forte potere anticancerogeno.

Come per tutti i liquori, anche per l’amaretto, non bisogna abusarne nel consumo.

Ingredienti

Alcool puro 90%: 500 ml.
Acqua: 500 ml.
Semi di prugne, denocciolati: 100 gr.
Zucchero semolato: 350 gr.

Preparazione

  • Sciogliere lo zucchero nell’acqua calda;
  • mettere 2-3 cucchiai di zucchero in un mestolo metallico e, farlo sciogliere e caramellare sulla fiamma;
  • aggiungere lo zucchero caramellato nell’acqua bollita con lo zucchero precedentemente;
  • adesso estrarre i semi di prugne dai noccioli e, romperli in 2-3 pezzi, senza frantumarli e/o pelarli;
  • immettere i semi, così preparati, nella bottiglia di vetro contenente l’alcool e tappare ermeticamente;
  • dopo 1 ora aggiungere nella bottiglia l’acqua con lo zucchero;
  • agitare molto bene la bottiglia per miscelare il liquido;
  • lasciar stagionare in luogo buio per 10-15 giorni e, durante questo periodo, di tanto in tanto miscelare nuovamente il liquido;
  • trascorso questo periodo di tempo filtrare, con un colino per tè, il liquore, ormai pronto.

Nota a margine: Si può chiudere un pasto con un bicchierino di amaretto ottenendo anche il risultato di facilitare la digestione. Inoltre è ottimo con dolci in genere, desserts, torte, gelati.

   Liquore amaretto

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *