Vareniki, ravioli russi, ripieni

I Vareniki sono un piatto nazionale della cucina Ucraina, i nostri ravioli sono simili ai vareniki ma, più piccoli e preparati con pasta all’uovo. Attualmente i vareniki sono diventato un piatto molto popolare di tutte le nazioni dell’ex Unione Sovietica. In questa ricetta abbiamo utilizzato, le patate con l’aggiunta e il formaggio di pecora, per farcire i vareniki. Il risultato di questo abbinamento è un sapore magnifico, molto delicato.

Ingredienti per la pasta

  • Farina 00: 500 gr.
  • Acqua: 1 bicchiere da tavola
  • Sale: 1 cucchiaino per caffè
  • Uova: 1

Ingredienti per il ripieno

  • Patate: 3-4
  • Cipolle: 1
  • Formaggio di pecora: 100 gr.
  • Olio di semi di girasole: 3-4 cucchiai (noi utilizziamo l’olio d’oliva extravergine)

Ingredienti per i Vareniki ripieni di patata

Preparazione dei Vareniki

  1. Versare l’acqua in una ciotola, aggiungere l’uovo e il sale, versare gradatamente la farina e impastare fino ad avere un impasto morbido, elastico e che non si attacchi alle dita;
  2. coprire la ciotola e lasciar riposare 40 minuti;
  3. intanto preparare il ripieno: lessare le patate, con la buccia, quando pronte, pelarle e ridurle in poltiglia;
    soffriggere la cipolla, sminuzzata molto finemente, fino a doratura;
  4. mescolare le patate, ridotte a poltiglia, il soffritto di cipolle, il formaggio di pecora grattugiato, mescolare e trasformare in una purea se necessario aggiungere di sale;
  5. cospargere della farina sul piano di lavoro e stendere la pasta fino ad ottenere un strato sottile;
    con una forma circolare, (una tazza, un bicchiere, una scatoletta di tonno vuota, e simili), ritagliare i dischi di pasta di circa 10 cm. di diametro;
  6. nel centro dei dischi di pasta mettere un po’ di ripieno, quindi, piegare i dischi, facendo combaciare i bordi e pressando con le dita incollarli per richiudere il vareniki (raviolo);

Vareniki pronti per la cottura

  1. portare a ebollizione 3 litri di acqua e sale, in una pentola, quindi, mettere i vareniki e quando questi saliranno a galla, fare cuocere ancora per 10 minuti;
  2. quando i vareniki saranno cotti impiattarli e condirli in ogni piatto con 2-3 cucchiai di panna acida, a piacere si può cospargere un po’ di formaggio parmigiano reggiano.

Porzione di Vareniki con panna acida

Nota a margine: Per ottenere la panna acida è sufficiente utilizzare 200 gr. di panna da cucina con l’aggiunta di 100 gr. di yogurt naturale (senza zuccheri), miscelarla bene, conservarla in un barattolo, chiuso e, lasciarla nel frigorifero per due giorni.

3 replies
  1. Lilia
    Lilia says:

    Ciao secondo me la ricetta e sbagliata!non può andare un cucchiaio d’acqua dentro 500 gr di farina!

  2. Alfredo & Elena
    Alfredo & Elena says:

    Grazie Lilia, si è trattato di un errore di trascrizione, certamente l’acqua deve essere un bicchiere da tavola. Sai mia moglie li ha preparati poi ha scritto la ricetta in lingua russa ed io ho dovuto poi tradurla in italiano e trascriverla e purtroppo durante i passaggi può capitare un errore di trascrizione o traduzione. Ancora grazie, per la segnalazione, cordialmente, Alfredo & Lena

  3. Tamara
    Tamara says:

    Perché scritto “ravioli russi” se vareniki è un piatto ucraino?? È grande errore.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *