Crostata con Crema di Limone e Meringhe

Crostata con Crema di Limone e Meringhe

La Crostata con crema di Limone e Meringhe e un dessert croccante, dolce e profumato con un retrogusto agrodolce che la rende molto gustosa e non troppo dolce come le crostate con confetture di frutta che hanno un sapore molto dolce non gradito a tutti. Per la base si prepara l’impasto per pasta brisè e per renderla maggiormente croccante abbiamo aggiunto un uovo.

Se si desidera una pasta brisè più friabile e più morbida basta prepararla senza l’uovo.

Questo dessert è ideale anche per la prima colazione e per gli spuntini dei bambini.

Ingredienti per la crosta con crema di limone

  • Farina: 150-160
  • Burro di panna naturale: 50 gr.
  • Uovo: 1 (facoltativo)
  • Sale: 1 pizzico
  • Per preparare le Crema di limone: cliccare sul seguente link Crema al Limone
  • Per preparare le Meringhe: cliccare sul seguente link Meringhe

Preparazione della Crostata con crema di limone

  1. Tagliare il burro freddo e mescolarlo con lo zucchero, il sale, aggiungere l’uovo, (facoltativo), impastare bene;
  2. stendere la pasta nella forma di 16 cm . di diametro, tenendo i bordi rialzati di circa 2 cm. sovrapporre alla pasta un disco di carta forno dello stesso diametro;
  3. sulla carta forno formare uno strato di ceci o di fagioli secchi o di lenticchie, questo per far sì che il fondo della pasta non si gonfi in fase di cottura;
  4. riscaldare il forno a 180 gradi e cuocere la pasta brisè per 15 minuti, quindi rimuovere il carico di legumi secchi, la carta forno, ridurre la temperatura a 140 gradi e continuare la cottura per altri 15 minuti;
  5. far raffreddare la pasta brisè, rimuoverla dalla forma, e riempirla con la crema di limone e meringhe, quindi, riporre in frigorifero per 2 ore;
  6. prima servire sovrapporre altre meringhe e servire, con , caffè o liquori.
Crostata con Crema di Limone e Meringhe

Crostata con Crema di Limone e Meringhe

Crostata con Crema di Limone e Meringhe

Crostata con Crema di Limone e Meringhe

 

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *