Linguine con le cozze

Макароны (плоские) с мидиямиUn eccellente alimento italiano, che accontenterà voi e i vostri amici dai gusti più raffinati. Mitile, questo è il nome di questo mollusco, che vive in acque, di mare, pulite e poco profonde. La carne dei mitili contiene una grande quantità di proteine, fosforo, ferro, vitamine ed è poco calorica. Di conseguenza è particolarmente adatta per vari tipi di diete differenti tra loro, ottimo alimento per chi pratica lo sport. Inoltre questo alimento potrà essere il protagonista in tavola delle vostre cene romantiche, in quanto le sostanze contenute in queste carni accresceranno la vostra libido cioè il vostro desiderio sessuale.

Ingredienti

1 kg. mitili (cozze)
500 gr. pasta (linguine)
500 gr. pomodori
30 gr. prezzemolo
50 gr. Olio di Oliva extravergine
2 o 3 Spicchi di aglio
Sale quanto basta

Preparazione

  • Mettere le cozze in una pentola e miscelarle di tanto in tanto, quando queste saranno tutte aperte toglierle dal fuoco, estrarre i frutti dai gusci e metterli in un piatto;
  • prelevare dalla pentola tutta l’acqua, fuoriuscita dalle cozze, filtrarla con un colino molto fitto (o attraverso un pezzo di stoffa di cotone sottile) e porla in una ciotola capiente;
  • in una padella soffriggere nell’olio gli spicchi di aglio tagliato a fettine sottili e, farle indorare;
  • aggiungere il prezzemolo sminuzzato, il pomodoro tagliato a pezzetti, coprire la padella e, cuocere a fiamma medio-bassa circa 10 minuti;
  • aggiungere nella padella l’acqua filtrata delle cozze e proseguire al cottura a fuoco vivo fino a quando l’acqua sarà quasi tutta evaporata aggiungere le cozze e dopo 2 minuti spegnere il fuoco perché il sugo con le cozze sarà pronto;
  • cuocere la pasta, linguine (o bavette) in una pentola con abbondante acqua e normale quantità di sale, quando la pasta sarà cotta scolarla e metterla nella padella con il sugo, miscelare il tutto molto bene, mettere nei piatti e servire in tavola.

Макароны (плоские) с мидиями

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *