Il burro, aumenta il colesterolo?

Con il trascorrere degli anni tutte le persone sono più consapevoli dell’utilità, per l’organismo umano, dei prodotti naturali. Alcuni di questi prodotti naturali sono stati, persino, additati come responsabili di presunte malattie e/o patologie. Un esempio evidente di ciò, è il burro.

Questo alimento naturale estratto dal latte (alimento vitale principale), lungamente è stato tacciato di far aumentare il livello del colesterolo nel sangue e, pertanto, escluso dal menù di moltissime persone e/o famiglie che hanno creduto in queste erronee informazioni da parte di organi d’informazione, medici e, pubblicità interessate alla diffusione di altri grassi vegetali e margarine sostitutivi del burro (oltre 1000 volte più dannosi rispetto al burro naturale).

Oggi si cominciano a conoscere queste verità al riguardo, dopo lunghe e approfondite ricerche scientifiche, sollecitate e iniziate, per far luce su innumerevoli nefaste patologie moltiplicatesi negli ultimi decenni.

Il burro naturale è un prodotto energetico ad alto contenuto di calorie, è molto ricco di amminoacidi essenziali e vitamine, utili per il benessere dell’organismo.
Infatti è importante sapere che questi amminoacidi e queste vitamine in un’unica composizione equilibrata, con un consumo giornaliero moderato di burro apporta solo vantaggi e benefici all’organismo.

Il risultato delle ultime ricerche scientifiche, condotte dai medici della American School of Medicine presso la Tufts University di Medford/Sommerville (Boston) Massachussets USA, ha evidenziato che il colesterolo presente nel burro naturale non fa aumentare il colesterolo nel sangue.

Inoltre il burro naturale contiene la lecitina, sostanza, che stimola il ricambio del colesterolo e protegge i vasi sanguigni.

In aggiunta bisogna ricordare che il burro naturale contiene preziose vitamine liposolubili: A, C, D ed E; tutte queste vitamine sono coinvolte in molti processi fisiologici ed è quasi impossibile assumerle quotidianamente in quantità sufficiente al fabbisogno del nostro organismo senza consumare burro naturale o panna.

Queste vitamine liposolubili aiutano:

  1. l’assimilazione del calcio;
  2. a migliorare la vista;
  3. a rafforzare le difese immunitarie;
  4. a migliorare la struttura dei capelli;
  5. a idratare la pelle.

Tutti questi questi benefici sono impossibili da ottenere con l’uso di oli e grassi vegetali.

Nota a margine: Naturalmente non bisogna saltare da un estremo all’altro consumando molto burro, tutto deve essere correttamente equilibrato. Il consumo quotidiano di burro naturale non deve superare i 20-30 gr., questo quantitativo, ottimale, contiene tutta la serie di acidi grassi e vitamine necessari e apporterà ad ognuno inestimabili benefici.
Burro naturale

Burro naturale

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *