Le zeppole della nonna

Le zeppole della nonnaQueste sono le zeppole che da bambini ci preparavano le nostre nonne e/o mamme. La zeppola è una ciambellina fritta molto soffice, per la sua caratteristica è un dessert dolce, tenero, del quale i bambini e, non solo loro, sono ghiotti. Questo alimento è originario della Campania, si prepara rapidamente e facilmente e può arricchire la tavola della colazione del mattino, del thè delle 5 del pomeriggio oppure, può essere lo spuntino di metà mattino dei ragazzi nell’intervallo scolastico o degli adulti nella pausa durante l’attività lavorativa.

Queste zeppole possono essere consumate semplicemente così, come  preparate, con caffè, thè, cioccolato, latte. Inoltre possono essere abbinate a creme, marmellate, confetture in genere.

Di sicuro se preparate in casa sono un alimento genuino senza aggiunta di conservanti o additivi vari.

Ingredienti

farina 500 gr.
lievito 30 gr.
uova 3
latte 150 ml.
zucchero vanigliato 4 cucchiai rasi da tavola
zucchero semolato quanto necessita
sale un pizzico
olio di girasole per frittura

Preparazione

  • Mettere la farina sulla spianatoia creare al centro di essa un incavo;
  • riscaldare una tazzina di latte e sciogliere il lievito;
  • immettere in quest’ultimo le uova, il latte, il lievito sciolto nel latte, il sale e lo zucchero vanigliato;
  • miscelare con le mani tutto il liquido e impastarlo gradatamente con la farina;
  • impastare il tutto fino a quando l’impasto risulterà elastico, ma morbido senza attaccarsi alle dita;
  • se necessario durante tutta l’operazione aggiungere  latte o farina;
  • formare una sfera con la pasta ottenuta metterla in una ciotola infarinata coprendola con un tovagliolo;
  • lasciare a lievitare per 1 ora;
  • infarinare la spianatoia disporre la sfera di pasta prelevata dalla ciotola;
  • con il mattarello spianare la pasta fino a ottenere uno spessore di circa 1,5-2 cm.;
  • con una forma circolare di circa 10 cm. di diametro (o un bicchiere largo) pressare sulla pasta spianata in modo da tagliarla ottenendo una serie di dischi di circa 10 cm.;
  • con un’altra forma circolare (o un bicchiere piccolo da liquori) pressare come precedentemente, ma al centro del disco, in modo da avere un foro di circa 5 cm.;
  • i ritagli di pasta saranno reimpastati e riutilizzati come sopra descritto;
  • procedere in tal modo fino a usare tutta la pasta;
  • mettere in una padella di 24 cm. antiaderente abbondante olio e riscaldarlo bene, poi moderare un pò la fiamma;
  • testare con un pezzettino di pasta quando l’olio sarà pronto per iniziare a friggere le zeppole;
  • immettere le zeppole nell’olio a 3-4 per volta e friggere circa 1 minuto quando saranno dorate nel lato inferiore capovolgerle e cuocere ancora circa 1 minuto per indorare l’altro lato;
  • in una ciotola grande mettere 3-4 fogli di carta assorbente da cucina;
  • a questo punto toglierle dalla padella e sistemarle nella ciotola sopra la carta in modo che questa assorba parte dell’olio di frittura;
  • procedere allo stesso modo per la cottura di tutte le zeppole;
  • ora cospargere abbondante zucchero semolato nella ciotola sulle zeppole e mischiarle delicatamente per fa sì che lo zucchero si attacchi ad esse;
  • prelevarle dalla ciotola e sistemarle nel vassoio di portata.

Le zeppole della nonna

2 replies
  1. gianpaolo
    gianpaolo says:

    grazie della ricetta, l’impasto delle zeppole l’ho finito adesso…..speriamo che riescano!!! Tra un oretta e mezzo posterò il tutto 😉

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *