Stufato di zucca e melanzane

Ingredienti Stufato di zucca e melanzaneSiamo convinti che questo piatto vegetariano “Stufato di melanzane e zucca” piaccia alla maggior parte delle persone. Il succo dolce e leggero della zucca sarà assimilato dagli altri ortaggi ottenendo un, alimento non comune ma,  molto saporito. Questo stufato di melanzane e zucca, con i pomodori, possono essere un ottimo contorno per secondi piatti a base di carne, pollo, pesce.

Inoltre questa pietanza può costituire un piatto unico vegetariano specialmente per coloro che devo rispettare una dieta povera di carboidrati e per coloro che si preoccupano di mantenere un fisico attraente.
Infatti la zucca contiene sostanze benefiche per il nostro organismo, le più importanti, di queste, sono il beta-carotene e il ferro e, sostanze che contribuiscono a rimuovere le scorie e le tossine.

Ingredienti

Zucca: 400 gr.
Melanzane: 2
Pomodori: 4
Cipolle: 5
Aglio: 4 spicchi
Olio aromatico piccante: 2 cucchiaini per caffè (peperoncino rosso piccante)
Olio extravergine di oliva: 50 ml.
Prezzemolo: qualche ciuffetto
Sale: quanto basta

Preparazione

  • Tagliare a fette la zucca (v. foto);
  • Tagliare a fette, spesse, le melanzane e i pomodori,
  • Pulire e tagliare a metà, longitudinalmente, gli spicchi d’aglio e le cipolle;
  • Mettere in un tegame, con bordi alti, l’olio soffriggere l’aglio e le cipolle e indorarli;
  • Ora aggiungere la zucca, melanzane e per ultimi, sopra, i pomodori;
  • Cospargere il sale, quanto basta, e l’olio piccante;
  • Coprire il tegame, abbassare la fiamma al minimo e far cuocere 20 minuti;
  • Controllare che la zucca e le melanzane siano morbide, quindi con molta delicatezza miscelare il tutto, cospargere il prezzemolo
    sminuzzato e spegnere la fiamma;
  • Coprire nuovamente il tegame e lasciar riposare 5-6 minuti;
  • Ora sistemare in un piatto da portata e servire in tavola.
  • Questa pietanza può essere consumata calda oppura fredda.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *